Quali sono gli strumenti legali nella successione aziendale

Strumenti legali nella successione aziendale.

Per garantire un riuscito passaggio generazionale, abbiamo a disposizione vari strumenti legali nella successione aziendale. Con l’assistenza dei professionisti si può scegliere tra diverse opzioni di trasferimento aziendale, che vanno dal trasferimento a titolo gratuito (donazione) alla cessione a titolo oneroso. Il processo di successione può essere suddiviso in più fasi, ad esempio applicando l’istituto dell’affitto aziendale che preceda la sua definitiva cessione.  Tale soluzione può essere una prova di gestione autonoma per i successori. I titolari invece, prima di trasferire irrevocabilmente la titolarità d’impresa, ottengono in tale modo l’opportunità di assicurarsi che la nuova generazione o un acquirente siano all’altezza per portare avanti il loro business.

Nella prassi, la cessione aziendale può essere effettuata con le seguenti modalità.

Possiamo procedere con l’operazione di family buyout, dove l’impresa viene acquistata da uno o più membri di famiglia interessati nell’ottenere il titolo di proprietà. Un’altra alternativa è la cessione management buyout. In tal caso  l’azienda viene acquistata dal management attuale che la gestisce. Questa soluzione garantisce il trasferimento di titolarità aziendale alle persone competenti e professionalmente preparate e permette di evitare la situazione in cui il know-how aziendale finisca nelle mani delle persone estranee all’impresa.  Un’altra opzione è il management buy-in, cioè la cessione dell’azienda ai terzi, quindi a un soggetto esterno.

Una soluzione più drastica è la liquidazione dell’azienda. E’ una operazione finalizzata a monetizzare il suo capitale economico e a chiuderla.  Tale scelta è spesso sconvolgente per il titolare e meno consigliabile dal punto di vista di economia aziendale. La regola di funzionamento delle imprese molto spesso ribadita dagli economisti dice che per riprodurre i risultati ottenuti da un’azienda chiusa, ci occorre il lavoro proseguito da una intera generazione.

Dobbiamo valutare bene la decisione sul futuro della impresa che per la sua implementazione necessita di un percorso che duri nel tempo. Per affrontare con successo la successione aziendale, bisogna anche capire che qualunque decisione prenderemo, comporterà determinate conseguenze. Certe volte ci vogliono diversi anni prima che l’imprenditore decida di passare le redini e in questo periodo possono cambiare molte cose. Qualche anno può bastare per una totale trasformazione del mercato, per far cambiare i risultati finanziari dell’impresa o per dover affrontare le crisi economiche. Fare impresa vuol dire adattarsi ai costanti cambiamenti ed anche anticiparli. Per tutti questi motivi, il processo del passaggio generazionale deve essere ben progettato ed è giusto avere anche i “piani di emergenza”.

Quando ci facciamo guidare dalle emozioni

vari strumenti legali nella successione aziendaleNelle imprese familiari che si trovano nella fase di successione, entrano in gioco non solamente le relazioni professionali o aspetti di titolarità ma innanzitutto forti emozioni. Quando l’imprenditore si trova davanti alla decisione di dover passare tutto il lavoro della sua vita ai successori, molto spesso non riesce a valutare la situazione in modo obiettivo, si fa guidare dalle emozioni e in tal caso di solito vince la volontà di mantenere l’impresa nelle proprie mani ad ogni costo.  Ecco perché il passaggio generazionale è un percorso molto complesso visto anche come un’atteggiamento psicologico e dal punto di vista delle relazioni familiari.  Nella successione dobbiamo affrontare anche gli aspetti più importanti relativi ai rapporti con i nostri cari.

Fonti:
UBS Impulse – successione: rimane tutto in famiglia

Leggi tutta la mini serie degli articoli sull passaggio generazionale nelle imprese familiari:

  1. Essere successore
  2. Modello di famiglia imprenditoriale di successo

******

autore del blog

L`autore: Anna Czerwinska, tributarista, laureata in Economia aziendale presso l` Università di Economia ed Innovazione di Lublino e l`Università Carlo Bo a Urbino, esperto PARP, traduttore italo-polacco iscritto sulla lista dei periti presso il Tribunale di Macerata e la Camera di Commercio, in collaborazione con lo Studio Commerciale Farina-Torresi

Contatti: anna.czerwinska@networkprofessioni.it 

L`autore del testo si impegna a fornire le informazioni aggiornate e curate con la massima scrupolosità e diligenza. I contenuti presenti in questo sito sono  puramente informativi e l`autore non rilascia alcuna dichiarazione né garanzia, in merito alla precisione o completezza delle informazioni presenti in questo sito.

COMPANY VALUATION • TAX ADVISORY • ACCOUNTING SERVICES • BUSINESS CONSULTING
STUDIO TRIBUTARISTA ANNA CZERWINSKASTUDIO COMMERCIALE FARINA TORRESI & ASSOCIATI

 

 

Sharing is caring:
error

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *