Sei un imprenditore e ti interessa sapere quanto vale la tua impresa? Intendi vendere o acquisire un’azienda e vorresti sapere come viene stimata come oggetto di scambio? Ecco l’articolo che descrive le metodologie di valutazione aziendale applicate dai professionisti. Nel testo troverete i modelli usati nella misurazione del valore aziendale con qualche esempio di calcolo ed i metodi che vanno applicati nella stima secondo la tipologia d’impresa.

Perché stimare il valore dell’impresa?

Prima di analizzare le teorie di valutazione aziendale, dovremmo specificare a chi può interessare il valore di un’impresa e in quali occasioni si pratica tale tipo di stima.

Ecco i principali 4 contesti dove il valore dell’impresa è rilevante:

  • Il primo ambito di stima aziendale riguarda i stakeholders. La finalità è quella di  tutelare i soggetti interessati all’andamento aziendale che non hanno il diritto di controllo. In questo contesto, valutare azienda rappresenta una garanzia per i soci, e in particolar modo, per quelli minoritari.
  • il valore di un’azienda ha un ruolo importante quando dobbiamo pianificare una strategia di sviluppo d’impresa o quando l’azienda necessita una ristrutturazione. In tali circostanze, dobbiamo conoscere il valore aziendale perché è un’informazione indispensabile per una corretta realizzazione delle strategie di sviluppo o di riassetto d’azienda.
  • la misura del valore aziendale è presente nell’ambito di formazione del bilancio. L’applicazione dei nuovi principi contabili internazionali, ed in particolar modo, il principio di fair value ha reso necessario adeguare i valori contabili a quelli di mercato. In conseguenza, anche in sede di redazione del bilancio, vanno applicate le regole di misurazione del valore.
  • la valutazione aziendale è anche uno strumento di controllo della performance delle imprese. La stima aiuta i manager e gli imprenditori a giudicare l’andamento di gestione e fa capire se l’azienda crea valore.

Metodi di valutazione aziendale.

Il valore aziendale viene stimato all’occasione di cessione, quotazione in borsa o subentro di un investitore. La stima viene effettuata anche nell’ambito di operazioni straordinarie che comportano il trasferimento aziendale.  Per arrivare a un valore di un’impresa, i periti valutano il suo capitale economico, chiamato anche il capitale di cessione.
Cos’è il capitale economico?


Per determinare un valore aziendale, la valutazione viene basata sui rendimenti prospettici. Viene valutata la loro entità, distribuzione temporale e la loro qualità. In altre parole, il perito stima in quanto, quando e in che misura l’azienda produrrà i rendimenti aziendali futuri. La qualità di rendimenti è strettamente correlata alla nozione di rischio, cioè alla probabilità che i rendimenti futuri si manifesteranno in misura diversa di quella prevista.

Ci sono diversi metodi di valutazione del capitale economico, e di solito il perito applica più metodologie per valutare la medesima azienda. Tale approccio gli permette di arrivare a un intervallo di valori ciò che garantisce il risultato meno discrezionale.

Nella prassi i metodi di valutazione aziendale sono raggruppate in 4 classi: 

 

Gentile visitatore. "PRINCIPALI METODI DI VALUTAZIONE AZIENDALE" è un articolo premium. Se desideri avere accesso a questo articolo, ti preghiamo di pagare la tariffa di 1.5 EUR. Dopo la transazione SI PREGA DI CONTROLLARE l'e-mail! *** Drogi Gościu. "PRINCIPALI METODI DI VALUTAZIONE AZIENDALE” to artykuł premium. Jeśli chcesz uzyskać dostęp do tego artykułu, zapłać opłatę w wysokości 1.5 EUR. Po transakcji PROSZĘ SPRAWDZIĆ e-mail!
Sharing is caring:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *